Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Decisioni

Carenze sistematiche del sistema carcerario per malati psichiatrici impediscono MAE (CA Milano, 129/24)

Sistema sanitario carcerario croato non garantisce salute del consengando: consegna MAE va rifiutata. 

Decisioni

Controllato perchè di "pelle scura": Svizzera condannata per racial profiling (C. Edu, Baile, 2024)

Controllato e perquisito perchè di pelle scura: senza adeguate motivazioni alternative, è discriminazione razziale (racial profiling). 

Decisioni

Asso28, Libia non è porto sicuro (Cass. 4557/24)

reato respnger le perone verso la Libias, non è un porto sicuro (Asso28).

Decisioni

Dirsi innocenti non impedisce risarcimento in caso di assoluzione (Cass. 6321/24)
La dichiarazione menzognera dell'indagato poi assolto che impedisce l'indennizzo per l'ingiusta detenzione cautelare non può  essere identificata dalla affermazione della propria innocenza, o di estraneità alle accuse mosse: ciò in…

Decisioni

Elezione di domicilio con l'impugnazione è ragionevole (Cass. 6303/24)

Costituzionale la norma che prescrive nuova elezione o dichiarazione di domicilio per impugnare. 

Decisioni

Costituzione di parte civile, volontà punitiva per procedibilità (Cass. 6016/24)

La costituzione di parte civile costituisce espressione "tardiva" della volontà punitiva.

Decisioni

Ambulanza provoca incidente, autista condannato (Cass. 4317/24)
Il codice della strada autorizza il conducente di mezzi adibiti a servizi di polizia o antincendio, di protezione civile e delle autoambulanze, nell'espletamento di servizi urgenti di istituto con dispositivo…

Decisioni

Violenza sessuale e consenso dato per paura di svegliare i figli (Cass. 4199/24)

Se la vittima è in stato di angoscia o propstrazoine, il consenso al rapporto sessuale è viziato e sussiste il reato di violenza sessuale. 

Decisioni

Dati personali del condannato devono essere cancellabili (CGUE, NG vs Bulgaria, 2024)

Dati personali (biometrici e genetici) di un condannato non possono essere conservati per sempre. 

Decisioni

Marito intercetta conversazioni della moglie in auto: non è reato (Cass. 3446723)

Automobile normalmente serve per spostarsi e quindi non è luogo di privata dimora: intercettazione di conversazioni non è reato. (ma in un camper o un auto adibita a privata dimorsa si).

1 2 3 4 ... 314