Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Decisioni

Stalking con molestie indirette (Cass. 43384/23)

Integra il delitto di atti persecutori anche la reiterata ed assillante comunicazione di messaggi di contenuto persecutorio, ingiurioso o minatorio,  diretta a plurimi destinatari ad essa legati da un rapporto qualificato di vicinanza, ove l'agente agisca nella ragionevole convinzione che la vittima ne venga informata e nella consapevolezza, della idoneità del proprio comportamento abituale a produrre uno degli eventi alternativamente previsti dalla norma incriminatrice.

 

Decisioni

Ubriaco con incidente: revoca patente costituzionalmente legittima (Corte Cost., 194/23)
Costituzionalmente legittima la sanzione amministrativa accessoria della revoca della patente in caso di guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore all'1,5 g/l e incidente: la condotta, al di…

Decisioni

Carabiniere fuori servizio non ferma evaso, ma reato c'è (Cass. 43536/23)

Condanna per evasione può basarsi anche sulla testimonianza di un carabiniere fuori servizoi e senza che venga fermato il soggetto evaso. 

Decisioni

Tortura richiede processo, anche in assenza (Corte Cost.192/23)

Caso Regeni: l’accertamento processuale dei crimini di tortura  corrisponde a un obbligo costituzionale e sovranazionale; la condotta non cooperativa del proprio Stato di appartenenza legittima un procedimento in assenza, fatto salvo il diritto dell’imputato stesso a un nuovo processo.

Ne bis in idem blocca MAE in reato continuato transfrontaliero? (CGUE, 23)

MAE non può essere eseguito se la persona ricercata sia già stata giudicato per gli stessi fatti: esclusa quindi il rifiuto per ne bis in idem in caso di reato (transfrontaliero) continuato. 

Decisioni

Garanzia del rinvio in MAE processuale anche per stranieri dimoranti (Cass. 43252/23)

MAE processuale richiede anche per straniero la verifica della dimora cd. europea per disporre un eventuale rinvio in Italia a processo celebrato per scontare la pena (garanzia del reinvio).

Decisioni

Protocolli su spese legali sotto i minimi: carta straccia (Cass. 29184/23)

Protocolli locali sono forme di autoregolamentazione di prassi condivise ma non hanno efficacia vincolante: non possono però derogare ai minimi nei compensi professionali stabiliti per legge.

Decisioni

Avvocato diligente deve anche dissuadere (Cass. 29182/23)

L'avvocato è tenuto a richiedere al cliente che egli gli fornisca tutti gli elementi necessari o utili in suo possesso al fine del corretto svolgimento dell'incarico, ad indicargli tutte le questioni che si frappongono al conseguimento del risultato o che comunque sono fattori di rischio di effetti dannosi, a sconsigliarlo dall'intraprendere o proseguire un giudizio dal probabile esito sfavorevole.

Decisioni

Difensore di ufficio non accetta elezione di domicilio: come notificare l'imputato? (Cass. 42603/23)

Mancato assenso del difensore di ufficio alla domiciliazione non legittima la notifica mediante consegna di copia dell'atto allo stesso difensore secondo il meccanismo di cui all'art. 161 c.p.p., comma 4, pena la adozione di un sistema presuntivo di conoscenza degli atti.

Decisioni

Mandato ad impugnare in Cassazione, e .. diritto di difesa deve rispondere ad efficienza (Cass. 42414/23)

Necessario specifico mandato ad impugnare anche per la Cassazione: il diritto alla difesa è inviolabile ma non può espandersi oltre ogni confine di “buon senso” e la misura della durata (appunto) “ragionevole” del processo connaturata anche a vincolanti canoni di efficienza e risparmio delle risorse e di cui è espressione il principio di economia degli atti processuali.

1 2 3 4 5 6 ... 331